Pergamena 2:  

 
T r a Sičlo e Mar
Scivola lenta la barca 
al ritmo costante dell'umido remo. 
Tende la prua lo sguardo ceruleo 
al chiaro orizzonte infinito 
che a poco a poco s'abbruna. 
E scendono adagio le ombre.

Argentea risale la rete 
e s'agita viva,
ondeggiando sul legno bagnato. 
Del forte profumo salato 
s'impregna il vento serale. 
Quieto ed antico uno sguardo
 s'appoggia alle tremule luci lontane. 
Disegna un leggero sorriso 
tra il cielo infinito ed il mare.